Se anche tu hai problemi alle caviglie tali per cui è necessario un intervento, non perderti questo articolo.

Non sempre prestiamo alle nostre caviglie l’attenzione che meritano: è vero che il corpo umano è una “macchina” meravigliosa, ma è altrettanto vero che è sempre soggetto a molteplici patologie.

Solitamente, una parte dei disturbi che colpiscono le caviglie regredisce spontaneamente nel giro di qualche giorno, mentre altri persistono nel tempo acutizzandosi ogni giorno di più.

La medicina ha fortunatamente compiuto passi da gigante, esistono molteplici soluzioni a tutti i problemi che affliggono le caviglie, alcuni dei quali davvero innovativi.

Nei casi più gravi, quando l’articolazione risulta eccessivamente compromessa, fino a qualche tempo fa il chirurgo eseguiva il blocco delle caviglie, ovvero eseguiva un’artrodesi finalizzata ad impedire il movimento dell’articolazione. Infatti, se viene impedito il movimento di quest’ultima, il paziente smette di provare di dolore.

Per anni è stata una valida soluzione, ma oggi non lo è più per via di uno dei suoi svantaggi più importanti: il blocco delle caviglie impedisce sì di sentire dolore, ma impedisce anche il movimento di tutta l’articolazione causando difficoltà di deambulazione nel paziente.

E’ da anni che lavoro come chirurgo ortopedico a Roma e oggi sono presenti in commercio delle valide alternative al blocco delle caviglie: mi riferisco alla protesi di caviglia.

In questo articolo vedremo nel dettaglio tutti i benefici della protesi di caviglia che oramai ha soppiantato la pratica dell’artrodesi.

Ecco di cosa possono soffrire le tue caviglie. 

Avevi mai sentito parlare dell’artrosi della caviglia? Tanti scambiano questa patologia per dei comuni “dolori alle caviglie”, ma in realtà si tratta di qualcosa di molto serio.

Questa patologia può colpire chiunque e in certi casi può causare gravi problemi di deambulazione, senza contare il dolore provato dal paziente.

Se in aggiunta consideriamo anche fattori esterni come il peso corporeo, l’età e particolari stili di vita è ovvio che la situazione delle caviglie non farà altro che peggiorare.

Anche l’attività sportiva è nota per mettere a dura prova la salute delle nostre caviglie, infatti disturbi come le distorsioni della caviglia sono all’ordine del giorno per tantissimi sportivi.

La distorsione consiste in un movimento brusco del piede che può avvenire sia verso l’interno che verso l’esterno, ma in entrambi i casi il risultato finale è sempre lo stesso: dolore e difficoltà di movimento da parte del paziente.

In certi casi l’entità della distorsione potrebbe essere talmente grave che si è in presenza di una rottura vera e propria dei legamenti.

Ovviamente una situazione del genere richiede la mano di un chirurgo esperto per essere risolta al meglio.

Sia che si tratti di artrosi della caviglia, sia che si tratti invece di una distorsione della caviglia non restano molte altre alternative: bisogna effettuare quanto prima una visita ortopedica in modo che il chirurgo, tramite la diagnosi, riesca a stabilire l’esatta entità del problema. Solo conoscendo l’esatta entità del problema è possibile poi iniziare la cura più idonea.

Sopra abbiamo già affrontato preliminarmente il blocco delle caviglie e la protesi di caviglia.

In cosa consistono esattamente questi 2 metodi?

Ecco una breve descrizione: il blocco della caviglia, effettuato dal chirurgo ortopedico mediante innesto di viti e chiodi, serve ad impedire ogni movimento dell’articolazione.

benefici della protesi di caviglia

blocco caviglia – benefici della protesi di caviglia

 

Con la protesi di caviglia si va a sostituire completamente la porzione di articolazione gravemente compromessa.

La differenza più evidente?

Con la protesi di caviglia è possibile risolvere le cause della malattia all’origine, eliminando dolore e fastidio, senza pregiudicare la mobilità del paziente: dopo un dato periodo di recupero e riabilitazione è possibile tornare a camminare normalmente in modo del tutto autonomo.

 

Inoltre, sempre in relazione alla protesi di caviglia, è importante sottolineare il fatto che non esiste un solo modello, ma ne esistono di molteplici.

Ognuno ha delle peculiari caratteristiche così come l’entità del danno non è sempre la stessa. Io personalmente propongo vari modelli realizzati da altrettante aziende, sempre previa una diagnosi accurata.

Tutti i vantaggi della protesi di caviglia.

Abbiamo visto che le caviglie sono una parte delicata del nostro corpo e abbiamo visto anche che possono essere colpite da diverse patologie o disturbi.

A seconda dell’entità del danno stabilita grazie alla diagnosi è possibile ideare una strategia di intervento che differisce sempre da paziente a paziente.

Ci sono pazienti che riportano danni di lieve o media entità, mentre altri si rivolgono al chirurgo ortopedico quando ormai la situazione è diventata insostenibile.

Oggi la medicina è in grado di offrire varie soluzioni per tutti questi casi, compresi quelli che possono apparire “irrecuperabili”.

Infatti, se una parte del corpo risulta eccessivamente compromessa, l’unico modo per risolvere la situazione, quando possibile, è quella di sostituirla.

Sulle articolazioni è possibile intervenire con ottime probabilità di riuscita e questo non è stato solo grazie solo alla scienza medica ma anche grazie alla tecnologia.

Con il passare degli anni oggi abbiamo a disposizione una vasta gamma di protesi di caviglia perfettamente in grado di sostituire l’articolazione preesistente, donando nuovamente al paziente la libertà di muoversi autonomamente senza provare dolore.

Soffri di artrosi della caviglia oppure hai recentemente subito una brutta distorsione? Sei preoccupato per la salute delle tue caviglie? Effettua subito una visita, solo così potremmo capire di cosa si tratta veramente.

Stessa cosa vale per chi dovesse aver già subito l’innesto di una protesi di caviglia senza però aver ottenuto i risultati sperati.

L’intervento è stato condotto secondo tutti i criteri del caso? Le protesi di caviglia innestate sono state scelte con cura dal chirurgo operante?

Anche in questo caso l’unico modo per dissipare ogni dubbio è quello di ottenere una nuova e magari più accurata diagnosi, per valutare un’eventuale sostituzione della vecchia protesi innestata.

Più il tempo passa più la situazione può degenerare, senza tenere conto del fatto che se sei uno sportivo potresti seriamente rischiare di compromettere la tua attività.

Prima si interviene prima si guarisce, quindi perché attendere oltre? Non esistono parti del nostro corpo più o meno importanti, semplicemente ognuna ha una funzione diversa, funzione che deve essere svolta correttamente al fine di garantire il nostro benessere complessivo.

Contatta Il Dott. Scala

Il Dott. Andrea Scala ha conseguito il suo diploma di Laurea in Medicina e Chirurgia presso la Università Cattolica del S. Cuore – Policlinico “A. Gemelli” di Roma con la discussione della tesi sperimentale, elaborata presso l’Istituto di Clinica Ortopedica diretta dal Prof. G.F. Fineschi, dal titolo: “Studio delle modificazioni cellulari indotte dai metalli di comune impiego in Chirurgia Ortopedica”, riportando il massimo dei voti. E’ specialista in Traumatologia e Ortopedia, specialista in Medicina dello Sport. Dal 1984 al 1988 è stato Assistente del Prof. Pisani nell’Ospedale di Alba (CN), il primo in Italia specializzato nella cura delle patologie della Caviglia e del Piede. Il Dott. Andrea Scala nel 1998 ha impiantato per primo la Protesi di Caviglia a Roma. Grazie ai numerosi anni di esperienza nel settore, alla formazione continua e alla pratica chirurgica effettuata in prestigiosi Centri Ospedalieri e Universitari italiani ed esteri, il Dott. Scala garantisce ai propri pazienti risultati eccellenti, ottenuti attraverso tecniche chirurgiche innovative, accurati studi sul singolo caso clinico e attuazione di terapie di ultima generazione per agevolare e accelerare la rigenerazione dei tessuti. I trattamenti per cui è specializzato sono:

Protesi caviglia
Piede paralitico
Malattia di Haglund
Alluce valgo
Legamenti della caviglia
Alluce rigido
Piede piatto
Neuroma di Morton

Il Dott. Scala è l’unico chirurgo ortopedico specialista italiano iscritto alla Società Francese di Chirurgia della caviglia e del piede. Svolge la propria attività professionale presso la Casa di Cura ARS MEDICA in Via Cesare Ferrero di Cambiano, 2900191 ROMA. Prenota una visita specialistica al numero +39 335 766 2164 o invia una mail all’indirizzo info@footsurgery.it.

Richiedi appuntamento per una visita con il Dott. Scala.

Puoi chiamare oppure scrivere via email a info@footsurgery.it