PROTESI CAVIGLIA

Il dottor Scala non è un concessionario monomarca. Il dottor Scala impianta tutti i modelli di Protesi di Caviglia presenti sul mercato, scegliendo per ciascun paziente il tipo migliore e più confacente.

DESCRIZIONE   |   IMPIEGO   |   RISULTATI   |   PRENOTA VISITA

Descrizione

 

La caviglia e la sua complessa articolazione

La caviglia è una delle articolazioni più affascinanti del nostro organismo; allo stesso tempo, tale articolazione è molto complessa, in quanto è sottoposta quotidianamente ad un notevole stress, non solo quando il soggetto è in movimento, ma anche semplicemente quando tiene la posizione eretta. La caviglia, infatti, deve sostenere l’intero peso del corpo ed è sollecitata notevolmente ogni volta che una persona cammina, corre o salta.

L’artrosi di caviglia

La delicata articolazione della caviglia può essere facilmente interessata da processi di artrosi degenerativi, che provocano dolore e rigidità a causa del consumo delle cartilagini. Tale degenerazione, se non curata in maniera tempestiva, può peggiorare ulteriormente, in quanto l’artrosi è una patologia cronica che può arrivare a rendere difficile anche la normale deambulazione, con serie limitazioni e invalidità.

Il 70% dei casi di artrosi alla caviglia sono di natura post-traumatica: ecco perché è un problema che non riguarda soltanto persone in età avanzata ma anche e soprattutto giovani, sportivi, atleti.

I pazienti operati di protesi di caviglia camminano il giorno dopo. Non necessitano della prolungata riabilitazione come avviene dopo la artrodesi. La protesi è la soluzione ottimale: da un lato restituisce libertà di movimento eliminando il dolore e consente ai pazienti giovani di riprendere la propria vita sociale e addirittura la possibilità di fare sport, dall’altro perché una buona protesi di caviglia ha una durata di vari decenni.

La grave degenerazione articolare dovuta al reumatismo oppure agli esiti di un grave trauma erano considerati un tempo un limite all’intervento, oggi sappiamo che moderne tecniche  chirurgiche osteotomiche e la grande esperienza di alcuni specialisti rendono possibile l’installazione della protesi anche in questi casi.

Quando impiegare la protesi di caviglia

Differenze tra la protesi di caviglia e l’artrodesi

Fino a qualche anno fa i problemi legati all’articolazione della caviglia venivano gestiti esclusivamente attraverso un’operazione chiamata artrodesi. Questo intervento consiste nella fusione dell’articolazione così da impedire permanentemente il movimento e, quindi, il dolore.

Ma se da un lato questo tipo di intervento dona sollievo dal dolore, dall’altro condanna a problemi di deambulazione e di handicap, nonché a un sovraccarico delle altre articolazioni del piede che prima o poi finiscono con il deteriorarsi, peggiorando progressivamente la qualità della camminata.

Cos’è la protesi della caviglia

Non si sente molto spesso parlare di protesi di caviglia, è un concetto che non è ancora entrato nell’immaginario comune come invece è accaduto, ad esempio, per la protesi dell’anca o del ginocchio, ma il concetto è lo stesso: la chirurgia fa passi in avanti nel combattere il disagio, il dolore, i problemi derivanti dalle patologias invalidanti.
La caviglia è un punto nevralgico del corpo umano, è lì che si scarica tutto il peso del corpo mentre si cammina, per non parlare delle attività sportive o artistiche. Con una caviglia malmessa diventa difficile eseguire anche i compiti apparentemente più semplici.

Perché scegliere la protesi di caviglia

Attraverso l’operazione protesica è possibile eliminare il dolore senza perdere la mobilità, in quanto si va a sostituire l’articolazione della caviglia danneggiata con una artificiale: l’impianto riproduce la naturale fisiologia e dona libertà di movimento eliminando altresì il dolore.

Radiografia in movimento

La radiografia in movimento mostra lo spazio articolare ripristinato e la distanza tra tibia e astragalo. Il movimento risulta fluido e scorrevole, simile a quello fisiologicoIl risultato che si deve ottenere al termine dell’intervento di Protesi di Caviglia è la normale mobilità della caviglia in flesso-estensione.

 

Protesi di caviglia su misura: perché non scegliere una sola marca

La Personale Tecnica Chirurgica del Dott. Andrea Scala

Oggi le aziende che producono protesi di caviglia sono davvero tante, ognuna con le sue peculiarità e le proprie specifiche tecniche: le ditte di produzione mettono a disposizione diversi modelli il cui design e le cui prestazioni sono di livello molto elevato.

È il chirurgo che deve scegliere il modello di Protesi di Caviglia che meglio si addice a ciascun paziente, in base alla situazione del paziente e alle sue esigenze.

Non è il paziente che deve adattarsi alla marca di protesi di caviglia: è l’esperienza del chirurgo a guidare sulla scelta del modello di impianto più idoneo. Di fatto alcuni modelli possono essere più confacenti di altri alla patologia articolare e alle condizioni cliniche del paziente. Non è logico, né razionale, né scientifico applicare un solo prodotto industriale monomarca a tutta una popolazione di casi clinici. I casi clinici dei pazienti sono differenti, così come sono differenti tutti gli individui. La loro individualità è la prima cosa da rispettare.

Il Dott. Andrea Scala non usa una sola marca di Protesi di Caviglia.

La protesi viene scelta attentamente e poi applicata mediante l’ausilio di strumenti ad alta precisione: il chirurgo aprirà un varco sulla caviglia e con grande accuratezza procederà alla rimozione della articolazione malata per poi installare con estrema cura l’impianto selezionato.

Si tratta di impiantare un delicato meccanismo in una articolazione molto più piccola delle altre, pertanto occorre superare le difficoltà di montaggio per garantire una lunga vita alla protesi. La protesi infatti, se l’intervento viene correttamente eseguito, durerà diversi decenni.

Dopo l’operazione

Non riteniamo opportuno bloccare con un gesso la caviglia operata, dopo aver ottenuto la mobilità desiderata. Il paziente rimane a riposo, con l’arto operato ben sollevato e muove subito la caviglia operata, caricando il giorno dopo l’intervento.

Abbiamo un mese di tempo, al massimo due per arrivare ad ottenere il movimento della Protesi di Caviglia che sia simile a quello normale. Al termine dei due mesi il paziente deve poter tornare in Ambulatorio camminando bene, potendo salire e scendere le scale correttamente.

Quando è necessaria una operazione di protesi alla caviglia?

Sono tante le occasioni che possono comportare un malfunzionamento della caviglia e costituire un caso in cui è necessario un intervento chirurgico: incidenti, frattureartrosi molto avanzata.
Sono più di quanto ci si possa immaginare, sono singoli casi, umani, in cui la prospettiva di tornare a camminare diventa un miraggio per il quale si è disposti a fare qualsiasi cosa.

 

IL PERCORSO TERAPEUTICO

 

Visita Specialistica

Si analizza la situazione del paziente attraverso esami all’avanguardia: RX di piede e caviglia sia in carico che a riposo, ma anche con inclinazione del piede; TAC per studiare la qualità delle ossa.

Ricovero

Il ricovero avviene generalmente il giorno precedente all’intervento e generalmente si prolunga fino a quando non ci si accerta che la ferita e il dolore non richiedano più controlli quotidiani (da 2 a 4 giorni).

Intervento Chirurgico

L’intervento è complesso, in quanto si tratta di impiantare un delicato meccanismo in una articolazione molto più piccola delle altre.  Tuttavia si appresta a divenire un intervento di routine.

Post-intervento

Fisioterapia caviglia: per garantire la migliore resa occorre iniziare subito la mobilizzazione dell’arto. 4 o 5 volte al giorno il paziente viene invitato a deambulare con le stampelle appoggiando sulla caviglia operata.

Monitoraggio

È fondamentale che il paziente si sottoponga a un controllo ogni quindici giorni fino alla completa guarigione della cute. Dopo la rimozione dei punti il paziente può deambulare in acqua ed eseguire tutti gli esercizi che favoriscono la guarigione.

Controllo Radiografico

Il protocollo post-operatorio stabilisce che si deve fare una RX dopo un mese, una RX dopo 3 mesi, un’altra dopo 6 mesi e ogni anno successivo all’intervento. Solo così si può controllare la compatibilità dell’impianto con l’organismo.

Prima e dopo l’intervento

La piena soddisfazione dei nostri pazienti è il nostro miglior risultato.

Gianluca Valori
Gianluca Valori
2018-10-15T11:39:30+0000
Salve a tutti!Mi chiamo Gianluca Valori soffro di una Polineuropatia sensitivo Motoria cronica tipo CMT dal 1993/94 e per circa 18 anni ho dovuto camminare con le molle di codivilla che sono dei tutori che tengano fermi piede e caviglie,perché non avendo alcun movimento di essi e addirittura avendo il piede equino ,inciampavo da tutte le parte! dopo tanti pensementi ,pensando a pro e contro di affrontare operazioni mi sono informato per poter fare un operazione dove praticamente dopo questa non avrei dovuto più usare i tutori per camminare , circa 6/7 anni fa mi sono affidato al Dot Andrea Scala e per me è stata una svolta , grazie a lui e con molto sacrificio insieme siamo riusciti a raggiungere dei risultati notevoli , da iniziare a correre 🏃‍♂️ con dei tempi veramente non male corro a 4’ al km che per uno zoppo non è male davvero 😅e addirittura riuscire a fare Triathlon 🏊‍♂️🚴‍♂️🏃‍♂️a livello agonistico facendo dei risultati incredibili un 2 posto ai campionati mondiali l’anno scorso a Rotterdam, e questo anno qualche ottimo risultato sempre nei primi 5 posti in World Paratriatholn Cup , Francia 🇫🇷 Spagna 🇪🇸 Svizzera 🇨🇭 e un 8 posto ai campionati europei a Tartu Estonia 🇪🇪 campione Italiano di Paratriathlon ,Campione Italiano Paraduathlon e Campione Italiano del circuito Italian Paratriathlon Series💪🏽💪🏽💪🏽 , via un po’ di strada l’abbiamo fatta sono felice 😀 di avere fatto questo gran percorso e ringrazio il Dot Andrea Scala per tutto quello che hai fatto per me! Consiglio vivamente perché a me ha cambiato la vita (in meglio) grazie ancora un abbraccio a tutti!leggi...
Gemina Riina
Gemina Riina
2018-07-14T10:14:33+0000
Buongiorno vorrei raccontare la mia esperienza. Il 19 marzo 2018 sono rimasta coinvolta in un incidente stradale con la moto. A seguito di ciò venivo ricoverata in ospedale a Palermo...ma purtroppo per me non si erano accorti che avevo riportato una brutta frattura scomposta del calcagno sx. Di tutto ciò sono venuta a conoscenza di ben 2 mesi dato che il gonfiore è il dolore non cessavano mai!anzi! Allora ho cercato aiuto dai migliori specialisti ortopedici della mia città, ma ahimè mi è stato detto che dopo tutto questo tempo, a Palermo non avrei trovato molto aiuto. Fu così che sono stata indirizzata a Roma dal Professore Scala Andrea all’Ars medica. La mia fortuna! Nella prima visita mi ha subito tranquillizzata dicendomi che avrei ripreso a camminare e mettere i tacchi se solo avrei seguito le sue indicazioni. Fu così che il 18 maggio sono stata operata per la ricostruzione del calcagno tramite trapianto di un frammento osseo prelevatomi dal fianco! Adesso il 14 luglio mi ritrovo a CAMMINARE in acqua o con le stampelle. Non posso fare altro che ringraziare il Prof Scala per quello che ha fatto per me! Mi ha ridato la vita, ma soprattutto la gioia, il sorriso che non avevo più. GRAZIE, come dice lei il miracolo c'è stato grazie alla sua operazione,ed adesso il suo angelo come mi chiama lei è felice. Ricordo a tutti che a Palermo mi era stato detto che probabilmente non avrei più camminato!leggi...
Corrado Carosi
Corrado Carosi
2018-05-02T08:54:24+0000
Semplicemente fantastico un ortopedico competente mi ha operato il 12/4/2018 il migliore che potessi trovare unico neo è della Roma scherzo ovviamenteleggi...
Fabio Marino
Fabio Marino
2018-03-11T19:07:04+0000
Ho avuto la fortuna anni fa di poter fare tirocinio dal Dott. Scala, essendo io ai tempi uno studente di Podologia. Posso dire che oltre ad essere a ragione riconosciuto come uno dei più grandi chirurghi del piede in Italia è anche una persona disponibile e perbene. Posso dire che alcuni dei suoi insegnamenti li applico tuttora nella mia professione.leggi...
Bartolo Longo
Bartolo Longo
2017-12-04T19:50:06+0000
Informazione per me importante...e'convenzionato con il ssn ? O opera solo ed esclusivamente a pagamento???Grazie anticipatamente della risposta Bartolo LONGOleggi...
Valerio Milazzo
Valerio Milazzo
2017-12-03T17:44:20+0000
buonasera a tutti in primis al professore Andrea Scala. sono stato operato dal professore il 12/05/17, ad oggi sono passati circa 7 mesi, mi ha impiantato una protesi alla caviglia di sicuro il decorso post operatorio non è stata una passeggiata ma le cose sembrano volgere al meglio il dolore piano piano sta andando via...certo quando cambia il tempo un po' si fa sentire ma sembra normale. in quanto al professore e al suo staff al completo non ce da dirgli nulla ne in fatto di professionalità ne di cordialità siete veramente bravi...P.S. professore ci vediamo la prossima settimana per il controllo e per farci gli augurileggi...
Marcello Cinquegrani
Marcello Cinquegrani
2017-12-03T17:38:53+0000
Buonasera, seguo il Dott. Scala da quando per un morbo di Haglund al calcagno ero arrivato alla disperazione, la mia vita era danneggiata dalla zoppia e gonfiore a tutta la gamba, finalmente per caso su internet dopo numerose ricerche (nessuno mi voleva operare)conosco il dott Scala e dopo appuntamento mi riceve all Ars Medica. Persona gentile e affabile, dopo la visita accurata mi dice che bisogna intervenire chirurgicamente, Mi opera dopo un mese ,lungo intervento e vi garantisco che dopo tre mesi sono rinato e tornato alla mia attività fisica (corsa e tennis),Grazie Grande prof mi hai rimesso al mondo e te ne sarò grato per tutta la vita. Tanti auguri di felici feste con affetto Marcello Cinquegranileggi...
Lillo Lentini
Lillo Lentini
2017-11-01T19:54:33+0000
Salve professore sono Calogero nn ci sono parole di ringraziamento per quello che ha fatto per me io la mia famiglia siamo orgogliosi di averla conosciuta non si fa altro che parlare di lei e del suo operato sei un mitoleggi...
Vanda Speranza
Vanda Speranza
2017-03-31T13:59:24+0000
Il dottor scala e un grande il mio piede era imbruttito da l,alluce calco ma lui con le sue mani sapienti lo riportato a quello di una giovane ragazza sono passati 5 anni il piede e bello come dopo l'operazione grazie di tutto !!!!dottoreleggi...
Rita Tassone
Rita Tassone
2016-12-16T17:44:05+0000
Intervento alluce valgo bilaterale! Sentire il peso del proprio corpo su tutta la pianta del piede è meraviglioso!!!!� Essere abituati al dolore non appena i piedi entravano in qualsiesi tipo di scarpe... decidere l'intervento perché il dolore era senza tregua , rimandare l'intervento sempre. .perché avevo paura. Oggi lo rifarei subito! Non ho avuto dolori particolari, ho avuto assistenza totale e in qualsiasi momento rassicurata da un professionista di grande umanità ! Grazie prof. Concordo con tutti. Lei è un grande!leggi...
Francis Capone
Francis Capone
2016-10-04T16:12:36+0000
Grazie Dott. Scala, Dopo quasi 3 anni dall'intervento al piede destro per il morbo di Haglund che mi tormentava da anni, il mio lato destro ora è colui che mi aiuta a sopportare le difficoltà del mio ginocchio sinistro operato piu' volte ai crociati negli anni... Ancora grazie per il suo modo di essere grande chirurgo e grande uomo!!! Francisleggi...
Giovanni Carnevale
Giovanni Carnevale
2016-09-12T12:40:37+0000
Grazie mille grazie a lei sono ritornato a rivivere dal 2006 ad oggi la mia protesi alla caviglia funziona una meravigli grazieleggi...
Valter Properzi
Valter Properzi
2016-06-21T21:42:57+0000
Egregio prof, a un anno dall'intervento alla mia caviglia posso certamente ringraziarla per avermi dato la possibilità di tornare ad essere una persona "normale". Sono andato a sciare, vado normalmente in mtb e, grazie a lei, non ho più dolore. Ho apprezzato moltissimo la sua professionalità, ma ancor di più la sua simpatia e disponibilità. A presto per la visita di controllo.leggi...
Nori Belfiore
Nori Belfiore
2016-02-11T11:37:58+0000
Il professore Andrea Scala ha effettuato un complicatissimo intervento al piede destro di mia madre, la sig.ra Ferlito Patrizia, ottenendo in 4 mesi un risultato magnifico. Ha permesso a mia madre, cui mancava dalla nascita un sesamoide, di tornare a camminare e svolgere una vita normale precedentemente prostrata dal dolore costante al piede. Un ringraziamento di cuore a questo grande professionista.leggi...
Vittorina Lodi
Vittorina Lodi
2016-02-02T14:38:17+0000
Dott.Scala grande professionista e grande persona, grazie per quello che ha fatto alla mia caviglia che finalmente sta meglio....è sempre un piacere incontrare lei è il suo staff ancor di più se questo avviene nella mia città Ferrara un grande abbraccio a prestoleggi...
Rosetta Capriccio
Rosetta Capriccio
2016-01-31T14:44:30+0000
Grazie professore,che mi ha operato ben due volte,e miglioro sempre,prima la protesi della caviglia poi tutte le dita del piede e il tendine.leggi...
Anna D'Amora
Anna D'Amora
2016-01-11T11:42:54+0000
Gentilissimo Professore Andrea Scala, la ringrazio per la sua amicizia. La seguo con immensa ammirazione. Sono stata una sua paziente, in quanto mi ha operato qualche anno fa per un problema che avevo alla caviglia. In quel periodo studiavo danza, e temevo di non poter più continuare, fino a quando ho avuto la grande fortuna di arrivare da lei che individuò e risolse subito il mio problema! Da allora, grazie a lei, non mi sono più fermata. Ho realizzato il mio sogno, continuo a danzare; mi sono diplomata ed ora insegno.Ho un bellissimo ricordo di lei, sia come un eccellente dottore che come una brillante persona! La ringrazio. Anna D'Amoraleggi...
Massimo Salviati
Massimo Salviati
2016-01-06T18:36:24+0000
Ringrazio tantissimo per gli auguri di buone feste ricevuti. É raro incontrare professionisti di tale levatura, dotati di cotanta umanità. Giunga a Lei e al suo staff il più caro augurio da parte di chi ha avuto il privilegio di conoscervi e di beneficiare della vostra benevola arte. Massimo Salviatileggi...
Patrizia Croce
Patrizia Croce
2016-01-02T17:37:07+0000
Sono una vecchia cliente del dott Scala Lo stimo Moltissimo!! Quest'anno ho fatto il secondo alluce quello di sinistra è' riuscito Benissimo cammino molto Bene Adesso!! Sono molto soddisfatta mi ha anche operato il dito a Martello!!! Grazie !!!leggi...
Liliana Africano
Liliana Africano
2015-10-30T18:35:52+0000
Ringrazio enormemente il Prof. Scala per avere ridato vita non solo alla caviglia di mia madre, la signora Cione, affetta da lesione gravissima al tendine d'Achille per il quale è stato fatto un reimpianto di tendini in maniera magistrale, ma per aver restuito il sorriso e la gioia di andare avanti e guardare al futuro in maniera positiva.leggi...
Matteo Sbaraglia Compressors
Matteo Sbaraglia Compressors
2015-03-19T19:55:57+0000
Ho avuto la fortuna di scegliere lei come mio medico e le sono grato per ogni singolo momento che mi ha dedicato. Grazie di cuoreleggi...
Gianni Francesco
Gianni Francesco
2015-03-11T23:28:55+0000
Direttamente ,in casa ho visto il capolavoro eseguito al piede affetto da alluce valgo, dal grande specialista dott. ANDREA SCALA. A distanza di molti anni, rimane ancora tale. Persona Speciale.leggi...
Marina Spurio
Marina Spurio
2013-11-21T18:29:18+0000
Il miglior medico in assoluto. Bravo competente rassicurante professionale. Si potrebbe dire ancora molto ma voglio limitarmi.leggi...
Altre recensioni

Prenota una visita

L’artrosi di caviglia può essere curata efficacemente dal Dott. Andrea Scala attraverso l’utilizzo di una protesi di caviglia su misura per te. Torna a camminare e a fare sport come prima, senza dolore e recuperando la piena mobilità della tua caviglia.

Privacy